Email

[email protected]

Phone

+39 02 55014101

Sede Italiana

Via G. Donizetti, 4
20122 Milano IT

il bosco verticale di tirana

il bosco verticale di tirana

Immagini

Progetto

Stefano Boeri Architetti

Luogo

Tirana, Albania

Anno

2019

Commissione

Progetto preliminare, definitivo, esecutivo

Credits

Progetto: Stefano Boeri Architetti

Partner: Stefano Boeri

Project Director: Francesca Cesa Bianchi

Project Leader: Paolo Russo

Team: Daniele Barillari, Jacopo Colatarci, Elisa Versari, Andrea Zucchi, Shilong Tan

Consulente botanico: Studio Laura Gatti

Consulente per le strutture: SCE Project

Consulente MEP: ESA engineering

Cliente: Gener 2 Sh.p.k.

Progetto esecutivo: SCE Project

Progetto delle strutture: LEAL-SCE sh.p.k.

Progetto impianto idraulico: Ing. Artan Dersha

Progetto impianti meccanici: “GENER2” Sh.p.k.; Ing. Diana Brahaj

Progetto impianti elettrici: zavalani consulting Sh.p.k.

Progetto anti incendio: Ing. Artan Dersha

Architetto locale: Gener 2 Sh.p.k.

Stefano Boeri Architetti disegna il primo Bosco Verticale in Albania, in coerenza con il nuovo Piano Regolatore progettato tre anni fa dallo studio milanese che prevede un contenimento significativo dello sfruttamento del suolo nell’area metropolitana e un incremento sostanziale delle superfici verdi ed alberate, intorno e dentro la città.

Il Bosco Verticale di Tirana sorgerà nel centro cittadino vicino a Piazza Madre Teresa, uno degli estremi dello storico Boulevard Dëshmorët e Kombit nei pressi del quale si trova il Grande Parco di Tirana (Parku i Madh i Tiranë).

Il nuovo edificio si addossa alla facciata cieca di un fabbricato per poi “aprirsi come un fiore” con i suoi tre lati verdi verso il nuovo Stadio e Piazza Madre Teresa, completando così il nuovo skyline della città.

Con il Master Plan per Tirana e il primo Bosco Verticale, l’architetto milanese porta anche in Albania la sua idea “di una progressiva Forestazione Urbana delle città e delle metropoli del mondo che moltiplicando la presenza di alberi e boschi combatte efficacemente il cambiamento climatico. Una strategia che abbiamo promosso insieme alla FAO con il primo Forum Mondiale sulla Forestazione Urbana tenutosi a Mantova nello scorso novembre”.

Il Bosco Verticale di Tirana sarà una torre di 21 piani fuori terra e 4 piani interrati che, sopra un basamento prevalentemente commerciale, ospiterà 105 appartamenti.

Abbiamo lavorato sul tema della facciata sovvertendo la convezione secondo cui il prospetto principale di ogni edificio sia quello più lungo e aprendo completamente il lato corto di questo nuovo Bosco Verticale verso la città”, sottolinea l’architetto Francesca Cesa Bianchi, Project Director di Stefano Boeri Architetti.

L’intera facciata sarà completamente vetrata e composta da serramenti cielo-terra proprio per massimizzare il rapporto con il verde e con la vista sulla città.

Il primo Bosco Verticale albanese ospiterà più di 3200 tra piante e arbusti e 145 alberi per un totale più di 550 metri quadri di superficie verde che aumenteranno la biodiversità delle specie viventi, contribuendo a generare un nuovo ecosistema urbano.

La massa vegetale svolgerà un’azione mitigatrice dell’inquinamento atmosferico assorbendo CO2 e polveri sottili, producendo ossigeno e contribuendo a creare un microclima più salubre.

Tirana è una capitale del Mediterraneo, per questo abbiamo scelto per il primo Bosco Verticale albanese diverse essenze tipiche di questo particolare ecosistema; arbusti caratterizzati da un colore verde molto vivido e da fioriture dai colori vivaci come il giallo e il viola, oltre che piante profumate come il mirto e il rosmarino”, specifica la botanica e paesaggista Laura Gatti.

Press release