Email

[email protected]

Phone

+39 02 55014101

Sede Italiana

Via G. Donizetti, 4
20122 Milano IT

Rassegna stampa matrix4design | tre proposte per il futuro

matrix4design | tre proposte per il futuro

19 febbraio 2018

Stefano Boeri racconta a Matrix4design tre proposte che potrebbero cambiare il futuro del nostro paese e non solo. Tre idee rivoluzionarie che si sono consolidate grazie alle ricerche svolte nei vari ambiti in cui l’architetto ed il suo studio, Stefano Boeri Architetti, sono impegnati. Come se l’architettura in questo momento non fosse più una sola questione di materia, stile e spazio, ma piuttosto una delle scienze che può e deve contribuire ad indirizzare le dinamiche ambientali, sociali e culturali di questo complesso momento storico. Infatti progetti come l’allestimento di space&interiors divengono interessanti esercizi che coinvolgono trasversalmente diversi tipi di professionisti ed imprenditori: the Future of Livng and the Planet of the Future al The Mall indaga la capacità di anticipazione di produttori e designer proponendo un suggestivo allestimento che proietterà i visitatori sul più vicino dei paesi lontani, Marte.

È tra gli architetti italiani più famosi al mondo, il geniale ideatore dell’ormai iconico Bosco Verticale di Milano e dei suoi gemelli internazionali, il teorico del nuovo prototipo di città rigenerata attraverso la riforestazione, il sostenitore della causa della sostituzione edilizia nell’Italia gravata dalla ricostruzione post-sisma. […] abbiamo parlato della Design Week ma anche delle città del futuro, delle sfide da affrontare in Italia e nel mondo. Con tre proposte rivoluzionarie indirizzate al cuore del nostro Paese e al governo che presto ne assumerà la guida.

Tra le sfide da affrontare, il cambiamento climatico continua ad essere tra le più urgenti. Necessario pianificare una rigenerazione urbana fortemente intrecciata alla questione ambientale e relazionata a modelli di economia circolare, impiego di energie rinnovabili e strategie di forestazione urbana, da applicare alla scale urbanistica ed a quella architettonica.

I corposi flussi migratori, dovuti a forti ragioni geopolitiche ma anche climatiche, insieme alla variazione che ha subito la tradizionale forma del nucleo familiare, oggi divenuta a geometria variabile, ci spingono a elaborare nuove forme e spazi dell’abitare contemporaneo. Quindi reinventare l’edilizia sociale per interpretare le dinamiche che oggi influenzano l’esistenza a diverse scale, dalla casa alla città.

Ultima, e non per importanza, la questione della rigenerazione edilizia che include operazioni di riqualificazione architettonica, consolidamento strutturale e di vera e propria sostituzione, dovuta ad un patrimonio obsoleto, degradato, energivoro, strutturalmente fragile e per niente sostenibile. Un progetto architettonico per urbanisti e progettisti, sociale ed economico per imprenditori e comunità locali, ma anche politico, da inserire in maniera strutturale nelle agende politiche.

Uno sforzo sostanziale, che andrebbe condiviso su più fronti e che potrebbe rendere il mondo in cui viviamo nettamente migliore.

Per leggera l’intera intervista: http://www.matrix4design.com/it/architettura/3-proposte-per-cambiare-il-paese-risponde-stefano-boeri