Email

[email protected]

Phone

+39 02 55014101

Sede Italiana

Via G. Donizetti, 4
20122 Milano IT

trees

Immagini

Progetto

Stefano Boeri Architetti China

Luogo

Shanghai

Anno

2021

Credits

Project
Stefano Boeri Architetti China

Partners
Stefano Boeri
Yibo Xu

Project Director
Pietro Chiodi

Project manager
Palace Gong

Project architect
Cecilia Picello

Urban Design Architect
Mohamed Hassan Ali Elgendy

Design Team
Taimuzi Fu, Yitao Huang, Sebastiano Cattiodoro , Lerain Lei, Zhifei Yao

Public Relation Manager
Bijun Zhu

Editor assistant
Maria Lucrezia De Marco

Scientific research
Maria Chiara Pastore, Livia Shamir

Construction Company
Jjingcan Culture

Software development
OAKIOT

Special Thanks to
CHINA ACADEMY OF ART THE COLLEGE OF PUBLIC ART

Prende vita, presso la Power Station of Art di Shanghai, la mostra Trees curata dalla Fondation Cartier. Con oltre 200 opere d’arte di quasi 30 artisti provenienti da Cina, America Latina, India, Iran ed Europa, la mostra celebra gli alberi come fonte di grande ispirazione estetica per le società umane, facendo eco alle ultime scoperte scientifiche che gettano nuova luce sull’intelligenza della natura vivente e vegetale. Attraverso dipinti, fotografie, video, disegni e installazioni, la mostra raccoglie le testimonianze, artistiche e scientifiche, di chi è capace di guardare con stupore questo mondo. Trees vuole svelare la bellezza e la ricchezza biologica di questi grandi protagonisti del mondo vivente, oggi minacciato da una deforestazione su vasta scala.

Tra le figure di spicco alla mostra anche l’architetto e urbanista Stefano Boeri – e tutti i collaboratori di Stefano Boeri Architetti China – con una visione sulle Città Foresta ed un modello cinetico che ne racconta le straordinarie potenzialità.
La mostra è curata da: Bruce Albert, Hervé Chandès, Fei Dawei, Isabelle Gaudefroy, Gong Yan; e vede protagonisti altri artisti partecipanti: Grga Basic, Jake Bryant, Johanna Calle, Alex Cerveny, Ehuana Yaira, John Gerrard, Francis Hallé, Hu Liu, Huang Yong Ping, Fabrice Hyber, Luc Jacquet, Joseca, Kalepi Sanöma, Mahmoud Khan, Cesare Leonardi, François-Michel Le Tourneau, Stefano Mancuso, Sebastián Mejía, Santidio Pereira, Jivya Soma Mashe, Jérôme Schlomoff, Franca Stagi, Afonso Tostes, Adriana Varejão, Cássio Vasconcellos, Luiz Zerbini, Zhang Enli.

Per Stefano Boeri Architetti, Trees è un’occasione unica per raccontare una visione su cui lo studio ha volto l’attenzione negli ultimi anni e portare una narrazione delle possibili soluzioni urbane, in relazione con il mondo vegetale.

Una conversazione tra Stefano Boeri e il filosofo Emanuele Coccia introduce i visitatori nel rapporto tra Botanica e Architettura, e si affianca da tre schermi che narrano un sistema complesso che mette le sue radici nei principi architettonici e concettuali del Bosco Verticale.

A sfondo dell’istallazione un grande wallpaper che mostra come la somma di più Boschi Verticali – così come la loro implementazione e applicazione a differenti scale – possa generare un sistema di Forest City, intesa come elemento base di un nuovo modello di urbanizzazione in Cina.           Dalla Forest City, poi, si propongono nuovi sviluppi di Forest Archipelago e Forest Constellation.

Al centro dell’allestimento un modello cinetico 3×3 m mostra tre possibili sviluppi di Forest City, in diversi territori. La morfologia naturale viene alterata dalla nascita della città, mettendo in relazione la mutazione artificiale con il paesaggio naturale: una morfologia in continuo mutamento. Trentasei punti cinetici permettono di narrare – come mostrato nel video – differenti realtà naturali, da situazioni montuose a desertiche, su cui sono proiettate le immagini dei possibili sviluppi delle Forest Cities.