Email

[email protected]

Phone

+39 02 55014101

Sede Italiana

Via G. Donizetti, 4
20122 Milano IT

solid waves

solid waves

Immagini

Progetto

Stefano Boeri Architetti

Luogo

Astana, Kazakhstan

Anno

2010

Cliente

Public Utility Company “Scientific and Research Institution for Master Plan of Astana”.

Tipologia

Residential

Commissione

Competition

Superficie

45.000 sqm

Il progetto Solid Waves si presenta come un landmark contemporaneo e un sistema in grado di combinare residenze, spazi verdi, infrastrutture pubbliche e commerciali. La sua presenza, così unica e forte, si mostra come una dichiarazione di sostenibilità all’interno dello spazio urbano, promuovendo il raduno sociale e sostenendo la necessità di spazi verdi collettivi. Solid Waves, disegnato da Stefano Boeri Architetti, genera un parco urbano residenziale, ricco di spazi abitativi, alberati e di servizio combinati in un unico quartiere in cui programmi funzionali e natura convivono ciascuno per creare un nuovo modello per un organismo urbano simbiotico. Il progetto opera anche su una molteplicità di scale diverse: mentre le torri sono visibili da lontano e strutturano, in termini di vedute, la posizione del complesso all’interno della città, un sistema di tribunali fornisce spazi protetti che proteggono gli abitanti dagli agenti atmosferici avversi mantenendo una stretta relazione con lo spazio aperto. Formalmente, l’intervento si articola come una piattaforma orizzontale e continua che sale verso il cielo, in un movimento del suolo che si traduce nella creazione di tre rilievi di altezze ed inclinazioni differenti.

Il concept di progetto legato alla pianificazione di Solid Waves riprende i concetti di analisi del contesto urbano, di densificazione e integrazione, al fine di generare un volume in grado di accogliere differenti funzioni e forme, diverse realtà urbane pubbliche e private. Il posizionamento delle tre torri nella porzione nord del sito favorisce una ottimale illuminazione nei mesi invernali e ne aumenta la protezione in quelli estivi, contrastando anche i maggiori venti locali. Il programma funzionale presenta una mixité che vede nelle porzioni più esterne del sito il posizionamento di spazi commerciali e pubblici – una scuola ed un auditorium, per esempio – così da sfruttare la natura più ampia e frequentata della rete stradale circostante. Complementare è il posizionamento delle residenze nel cuore del progetto, alternandole con corti verdi private, evidenziando così la dimensione umana e creando un maggior senso di vicinato. Altri ambienti adibiti a residenza privata trovano luogo all’interno delle tre torri che rimangono in dialogo continuo con quelle poste al piano terra grazie agli elementi verdi posti in facciata ed in copertura dell’intero intervento. All’interno delle torri, ai primi piani, si alternano spazi commerciali e ambienti adibiti a servizi semi-pubblici, per favorire la mobilità e la fruibilità, proteggendo gli spazi privati soprastanti.

Gli elementi verdi che si presentano come una vera e propria pelle che ricopre gli edifici, sono suddivisi per funzioni che comprendono aree sportive, luoghi alberati o dedicati al tempo liberi, cortili per ricreazioni per bambini e piazze pubbliche. L’alternarsi di elementi costruiti, spazi verdi e mobilità dona complessità e vivibilità all’intervento, valorizzando di volta in volta ambienti pubblici e privati, commerciali e residenziali. L’altezza e la snellezza delle torri, oltre alla loro forma a sbalzo, implicano l’uso di uno schema statico che consente una riduzione della massa conferendo al contempo la rigidità richiesta alla struttura: tale obiettivo deve essere così raggiunto senza perdere di vista la necessità di mantenere la più ampia superficie disponibile e quindi ridurre il più possibile le dimensioni di ciascun elemento costruttivo. La traduzione di questi concetti ha portato all’identificazione di una griglia modulare strutturale determinata e controventata al centro dagli elementi di risalita – scale e ascensori – in cemento armato.

Il sistema di facciata delle tre torri è concepito come un elemento vegetale continuo derivante dalle coperture dei volumi inferiori e che prosegue su tutti i prospetti, composto di pannelli di dimensione pari a quella dei singoli piani, sospesi direttamente dalle lastre e in grado di contenere tutti gli strati necessari per la crescita e la manutenzione del verde superficiale.