Email

[email protected]

Phone

+39 02 55014101

Sede Italiana

Via G. Donizetti, 4
20122 Milano IT

taipei pop music center

taipei pop music center

Immagini

Progetto

Taipei Pop Music Center

Luogo

Taipei, Taiwan

Anno

2010

Credits

Pietro Chiodi (coordinatore)

Martina Barcelloni Corte

Moataz Faissal Farid

1. Crea un vuoto necessario all’interno della città

Situato all’interno di un’area di sviluppo di grattacieli, il progetto sceglie di ridurre al minimo la presenza costruita, dando vita a nuovi spazi per usi pubblici.

2. Genera un parco urbano simbiotico

Pop Music Center e parco sono combinati in un unico elemento, in cui i programmi e la natura si alimentano vicendevolmente per creare un nuovo modello di organismo urbano simbiotico.

3. Completa un sistema verde per la città

Il Pop Park crea continuità tra il monte Nangan e i parchi della città, formando una dorsale verde su larga scala all’interno di Taipei.

4. Crea un simbolo contemporaneo

La definizione di uno spazio verde pubblico aperto è una dichiarazione per il futuro sostenibile della città contemporanea (non costruire oggi è una decisione più radicale); un luogo di concentrazione collettiva e, allo stesso tempo, una solida eredità per le future generazioni.

5. Moltiplica lo spazio pubblico potenziale

La proposta di sovrapporre il parco e le attività del Pop Music Center triplica l’area destinata ad attività pubbliche: come una sorta di “edificio pubblico” che, invece di consumare suolo urbano, ne crea di nuovo.

6. Genera una piattaforma ad alta intensità

Il progetto è strutturato in un sistema di piazze singole e fortemente caratterizzate e di spazi per spettacoli che diffondono intensità degli usi del suolo sull’intera area, pur consentendo utilizzi più flessibili per le diverse attività del Centro.

7. Offre uno spazio aperto ma protetto

Il progetto collega continuamente i diversi livelli del parco e del Pop Music Center, creando spazi protetti pur mantenendo uno stretto rapporto con la natura e gli spazi aperti.

8. È una macchina iper-collegata

L’incorporazione di tapis roulant e scale mobili pedonali, utilizzate per collegare zone diverse ed eterogenee, permette ai visitatori di utilizzare tutta la lunghezza dell’area in modo dinamico.