Stefano Boeri Architetti | WONDERWOODS
class="pirenko_portfolios-template-default single single-pirenko_portfolios postid-17710 wpb-js-composer js-comp-ver-3.6.12 vc_responsive"
  • Wonderwoods_Utrecht_SBA+MVSA

WONDERWOODS

Il Bosco Verticale alto 90 metri progettato da Stefano Boeri Architetti  è parte del progetto Wonderwoods (Stefano Boeri Architetti e MVSA Architects), che punta a creare nel centro di Utrecht, nel nuovo Healty Urban Quarter, un’esperienza avanzata di coabitazione tra città e natura. Il Bosco Verticale olandese ospiterà circa 200 appartamenti di varie tipologie, progettate per utenti diversi: i giovani professionisti, i lavoratori e le famiglie.
La torre di Wonderwoods ospiterà sulle sue facciate circa 10.000 piante di diverse varietà (360 alberi, 9.640 tra arbusti e fiori), l’equivalente di un ettaro di bosco.
A pieno regime, Il Bosco Verticale Wonderwoods contribuirà ad assorbire circa 5,4 tonnellate di CO2.

Al piano terra della Torre, direttamente connesso con il giardino al sesto piano, ci sarà il Vertical Forest Hub, un centro di documentazione e ricerca sulla forestazione urbana nelle città del mondo. Un luogo aperto dove poter conoscere le soluzioni tecniche e botaniche scelte per il Bosco di Utrecht e monitorare gli stati di avanzamento degli altri Boschi Verticali in costruzione nel mondo.

La torre progettata da Stefano Boeri Architetti è uno smart building capace di dialogare con la città circostante grazie sia al piano terra aperto verso l’esterno e contiguo al quartiere, sia al suo sviluppo verso l’alto, che rispetta e valorizza le dimensioni dell’isolato tra Croeselaan e Jaarbeursboulevard. Zone ufficio, spazi per il fitness e per lo yoga, parcheggi per le bici e un spazio pubblico ricreativo: Il Bosco Verticale Wonderwoods si pone come il nuovo polo del benessere di Utrecht.
Il Bosco Verticale Wonderwoods sarà dunque un vero e proprio ecosistema urbano, in grado di ospitare più di 30 specie vegetali diverse.

Quali sono le principali caratteristiche del Bosco Verticale di Utrecht?

  1. Una Torre Urbana

La Il Bosco Verticale Wonderwoods non è un semplice grattacielo, iconico e indifferente al contesto in cui si realizza, ma neppure un semplice edificio alto che porta nel cielo le tracce e le caratteristiche di un isolato urbano tradizionali.
La Torre è una Torre Urbana che sale dal terreno, rispettando e valorizzando le dimensioni dell’isolato tra Croeselaan e Jaarbeursboulevard e al contempo si propone di portare nel cielo l’utopia di una inedita coabitazione tra città e natura.

  1. Una Torre sostenibile

A pieno regime, Il Bosco Verticale Wonderwoods contribuirà ad assorbire circa 5,4 tonnellate di CO2 e di polveri sottili (microparticolato di sodio) a produrre circa 41  tonnellate di Ossigeno all’anno. Grazie all’azione di filtro compiuta dalle foglie, si calcola che il microclima che si realizza sui terrazzi permetterà una riduzione dell’escursione termica tra esterno ed interno degli appartamenti, con una riduzione significativa dei costi di condizionamento energetico.

  1. Una Torre che produce Biodiversità

Il Bosco Verticale Wonderwoods sarà un presidio per la biodiversità delle specie viventi e in particolare dei volatili che popolano i cieli olandesi.   Sarà inoltre un esperimento importante di demineralizzazione delle superfici urbane verticali, analogo –seppure più avanzato- a molti altri progetti internazionali di forestazione urbana verticale.

  1. Un Epicentro per la Forestazione urbana

Il Bosco Verticale Wonderwoods ospiterà alla quota dello spazio pubblico urbano e al sesto piano fuori terra un vero e proprio centro di documentazione e ricerca sulla forestazione urbana nelle città del mondo. Un luogo aperto dove oltre che conoscere le soluzioni tecniche e botaniche scelte per la Torre, si potranno conoscere gli stati di avanzamento degli altri Boschi Verticali in costruzione nel mondo.

  1. Una Torre Verde

Il Bosco Verticale Wonderwoods ospiterà sulle sue facciate circa 10.000 piante di diverse varietà (360 alberi, 9.640 tra arbusti e fiori), l’equivalente di un bosco di 1 ha.

La torre sarà dunque un vero e proprio ecosistema urbano, in grado di ospitare più 30 specie vegetali diverse e di rappresentare una novità nell’architettura europea.

  1. Interni affacciati sul Verde e sull’orizzonte urbano

Gli appartamenti e gli spazi interni nel Bosco Verticale Wonderwoods sono pensati per dare il massimo risalto alle specie vegetali ospitate sui terrazzi/balconi e al contempo per favorire la massima illuminazione solare degli interni.

  1. Una Torre ricca di spazi collettivi

Il Bosco Verticale Wonderwoods non è solo un modello di bodiversità delle spiecie viventi, ma anche un modello di mixite’ di attività e funzioni. Il basamento della torre ospiterà infatti oltre a spazi ricettivi e commerciali sulle vie Croeselaan, Jaarbeursboulevard e Veemarktple in un articolato sistema di residenze duplex in grado di combinare spazi residenziali che atelier, che saliranno sui lati sudoccidentali della torre fino al quinto piano.

  1. Un’Architettura che cambia salendo verso il cielo

Il Bosco Verticale Wonderwoods è un’architettura che si misura sia con il cielo di Utrecht che con la sua storia urbana. I suoi quattro ordini sovrapposti definiscono infatti una rotazione del corpo di fabbrica che salendo si stacca progressivamente dall’allineamento con il tracciato di via Croeselaan per disporsi secondo un orientamento est/ovest. Se sull’angolo nord la Torre costituisce la prua di un sistema di isolati urbani che si dispongono sull’asse di via Croeselaan, sul lato sud la Torre si dispone in modo da poter realizzare un collegamento in quota con l’edificio contiguo progettato da MVSA

  1. Un’Architettura Viva, che cambia forma e colore

Le facciate del Bosco Verticale Wonderwoods sono mutanti nella composizione cromatica e nelle variazioni di spessore delle masse biologiche, che varieranno a seconda delle stagioni, dell’incidenza della luce solare, della crescita e manutenzione delle piante.  La manutenzione delle piante del Bosco Verticale Wonderwoods sarà effettuta da una stazione centralizzata e condominiale, che grazie ad un sistema d sensori sarà in grado di controllare e di variare il grado di irrigazione delle piante e di programmare gli interventi di potatura e manutenzione del verde.

  1. A Utrecht la rivoluzione di una porzione di Natura al centro della città

Il Bosco Verticale Wonderwoods è un’architettura urbana di nuova generazione, che punta a creare nel centro di Utrecht una esperienza avanzata di forestazione urbana e di coabitazione tra città e natura.

Details

Progetti
Stefano Boeri Architetti (area A), MVSA Architects (area B)
Luogo:
Utrecht, Paesi Bassi
Anno
2017
Cliente
G&S Vastgoed KondorWessels Projecten
Tipologia
Residenziale
Commissione
Progetto preliminare - concorso
Superficie
plot A 32.846 mq
  • Wonderwoods_Utrecht_Green Facade
  • Wonderwoods_Utrecht_Season changes