Email

[email protected]

Phone

+39 02 55014101

Sede Italiana

Via G. Donizetti, 4
20122 Milano IT

Homepage lampoon | the grafted

lampoon | the grafted

The Grafted

Editor in Chief: Stefano Boeri
Assistant: Maria Lucrezia De Marco

All’interno del numero di LAMPOON – THE  COMMITMENT, The Grafted è la sezione interamente dedicata al tema della forestazione urbana, curata da Stefano Boeri.

Il titolo riprende “the graft” – l’innesto  – mutuando dall’agronomia il riferimento  alla fusione fisiologica di due entità differenti. Come nella botanica l’innesto genera una terza, nuova, realtà, così il gesto di innestare la natura vivente all’interno delle città, all’interno di tessuti urbani spesso densi e compatti, apre una dimensione totalmente differente.

Forestazione urbana significa portare la vegetazione nella città minerale, sostituire il cemento con gli alberi, sui tetti, sulle facciate degli edifici, nei cortili. Significa cambiare il colore e la qualità delle città in cui viviamo e moltiplicare le superfici verdi e i loro effetti benefici sull’uomo, sull’atmosfera, sull’ambiente. Significa creare nuovi spazi di condivisione, incontro, gioco, in un momento in cui la crisi che stiamo vivendo ci spinge a sognare un’estroversione del nostro spazio vitale al di là delle mura domestiche.  Significa ridurre l’inquinamento dell’aria che respiriamo, in un momento in cui la salute pubblica deve diventare la massima priorità nell’agenda delle politiche globali. Significa lasciare spazio alla natura animale e vegetale, a tutte quelle specie viventi che spesso consideriamo “altro” rispetto a noi, ma con le quali condividiamo la storia evolutiva e il patrimonio genetico.

The Grated riunisce esperti, tecnici, artisti, filosofi, politici e stakeholders internazionali, per raccontare cosa significhi per loro la forestazione urbana e perché debba rientrare con urgenza nelle questioni da affrontare, ovunque, tutti insieme e in tutte le forme possibili, nei prossimi anni.

The Grafted  si apre con un dialogo tra Stefano Boeri, il filosofo Emanuele Coccia e il ricercatore Giorgio Vacchiano, sul rapporto tra uomo e natura vivente: un legame imprescindibile, inevitabile, ontologicamente intrinseco alla dimensione stessa del “vivente”.

Un secondo confronto tra il Direttore Scientifico di ForestaMI Maria Chiara Pastore, Anuela Ristani (Deputy Mayor di Tirana) e Shirley Rodrigues (Deputy Mayor for Environment and Energy nella Giunta di Sadiq Khan), affronta le prospettive per Milano, Tirana e Londra: tre città profondamente e radicalmente diverse tra loro, ma con lo sguardo rivolto nella stessa direzione. Tre politiche di forestazione differenti per piani, obiettivi e strategie ma legati dalla convinzione che investire su una città più verde – e dunque più sana, più vivibile e più pulita – sia un passo imprescindibile per poter affrontare lo sviluppo urbano del prossimo futuro.

Una serie di interviste e contributi – dal botanico francese Patrick Blanc alla paesaggista olandese Petra Blaisse, da Fredi Devas, regista del documentario della BBC “Planet Earth ||, Cities” all’etologo Enrico Alleva, dal Professor Mannuccio Mannucci all’agronoma Laura Gatti – mettono in dialogo figure che da anni affrontano il tema del rapporto tra città e natura, attraverso la lente di discipline differenti: ne emergono punti di vista diversi, voci polifoniche, sguardi trasversali e tagli prospettici, attraverso cui guardare la forestazione urbana.

La stessa filosofia prosegue nell’ultima parte di The Grafted, che include dialoghi a due voci tra Stefano Boeri e protagonisti del contemporaneo nel mondo della politica, dell’architettura, dell’arte e dell’imprenditoria. I dialoghi  – con Mitchell Silver, Commissioner of the New York City Department of Parks and Recreation, il curator Hans Urlich Obrist, l’architetto Elizabeth Diller e il Direttore artistico di Hermès Pierre Alexis Dumas –  chiudono il numero allargando lo sguardo al tema della forestazione urbana nella sua dimensione di valore sociale, come prospettiva a lungo termine, come atto di inclusione e condivisione,  oltre che come concreta – democratica, realizzabile e efficace –  opportunità per il futuro.

 

Thanks to:
Carlotta Franco, Fiamma Colette Invernizzi, Simone Marchetti, Luis Pimentel, Livia Shamir, Francesca Raimondi, Elettra Zadra

LAMPOON:

Carlo Mazzoni (Editor in Chief), Alessandro Fornaro (Direttore Creativo), Ann – Marie Voina (Head of content)