Email

[email protected]

Phone

+39 02 55014101

Sede Italiana

Via G. Donizetti, 4
20122 Milano IT

Rassegna stampa LA REPUBBLICA | PERIFERIE LA RINASCITA

LA REPUBBLICA | PERIFERIE LA RINASCITA

2 febbraio 2017

Periferie, la rinascita. Su quotidiano  La Repubblica le idee di Stefano Boeri e Renzo Piano per un ripensamento teorico e pratico della geografia urbana.
Ripensare e rilanciare lo sviluppo delle città intervenendo sulle aree marginali sarà uno dei grandi temi di Made, evento dedicato all’architettura, dall’8 marzo a Milano.
Per molti le periferie restano le parti fragili delle città, quelle che si sfrangiano verso le strade di grande percorrenza, raffiche di finestre, parabole e panni stesi. Isole di palazzoni costruiti uno dietro l’altro in un affanno edilizio che sapeva di boom economico e di un’urgenza abitativa che si è poi tradotta, negli anni, in mille emergenze: sociali e non. Secondo la Treccani la periferia è “l’insieme dei quartieri di una città più lontani dal centro”.
È davvero questo o solo questo? L’architetto Stefano Boeri mette in discussione lo stesso termine “periferia”: «È vago. La periferia allude a un’assenza rispetto al centro, qualcosa di riconoscibile geograficamente anche usando un righello. Ma non è così, nelle città europee la periferia è un concetto mobile. Il degrado e l’assenza di servizi si possono trovare anche nei centrali Quartieri Spagnoli di Napoli o in certe aree storiche di Genova o nelle zone a ridosso delle grandi stazioni ferroviarie». Dunque il concetto di periferia, sostiene Boeri, non coincide più con la ciambella esterna che fascia le aree urbane: «Se andate a Bruxelles, per esempio, vedrete che l’area in cui vivevano i terroristi si trova a pochi chilometri dal centro, eppure sono quartieri difficili, di famiglie emigrate dal Maghreb o da altri Paesi, dove non c’è un mix sociale. La città invece deve necessariamente avere densità di spazi e varietà di culture: quando manca uno di questi elementi allora sì che nasce la periferia». Sacche di povertà, aree senza scambio. Ma come si interviene in quelle aree, come si può recuperare bellezza e renderle luoghi in qualche modo felici? Sarà uno dei temi di Made, il salone dell’architettura, del design e dell’edilizia all’8 all’11 marzo alla fiera Milano Rho.