Email

[email protected]

Phone

+39 02 55014101

Sede Italiana

Via G. Donizetti, 4
20122 Milano IT

In evidenza bcheights.com| greenbuild 2017: clinton, attivismo ambientale e bosco verticale

bcheights.com| greenbuild 2017: clinton, attivismo ambientale e bosco verticale

13 novembre 2017 
Si è svolta il 9 novembre scorso la Greenbuild Plenary 2017, la più grande conferenza ed esposizione mondiale dedicata all’edilizia verde, con la presenza di Bill Clinton, 42° Presidente USA e fondatore della Clinton Foundation, organizzazione che persegue – tra gli altri – obiettivi legati all’ambiente (The Clinton Climate Initiative, the Clinton Development Initiative). Temi cruciali discussi sono stati il cambiamento climatico, la necessità di agire per la sostenibilità e l’importanza dell’edilizia green e del ruolo degli alberi, ragione per cui Mahesh Ramanujam, Presidente e Amministratore Delegato del Green Building Council degli Stati Uniti, ha citato Stefano Boeri e il suo innovativo concetto di Bosco Verticale. Introducendo la conferenza, Bill Clinton ha detto di non volere che le generazioni future combattano una battaglia senza fine contro il cambiamento climatico. Invece, vorrebbe che lottassero tutti i cittadini del mondo di oggi. Con il massimo impegno. In occasione dell’esposizione ambientale Greenbuild Plenary Clinton ha coinvolto attivisti architetti, costruttori, politici e sviluppatori a discutere della costruzione di un futuro migliore. I partecipanti si sono radunati nella sala conferenze Greenbuild 2017, dove campeggia dietro al palco il logo circolare con le tre foglie, simbolo dello scopo di questa conferenza per il pianeta e per l’umanità.
George Bandy, vicepresidente della sostenibilità per Mohawk, una società di soluzioni per pavimenti, ha aperto la plenaria ricordando agli ascoltatori i legami comuni che li uniscono. Siamo una famiglia. Siamo legati da un interesse comune nell’utilizzare l’ambiente costruito per formare un futuro più sostenibile per tutti, ha detto Bandy. Proprio come qualsiasi famiglia, siamo più forti, più in salute e più equilibrati quando prendiamo il tempo per ascoltarci e cercare di capirci meglio gli uni con gli altri. Siamo tutti coinvolti. Bandy ha annunciato i leader della conferenza sottolineando la loro capacità di comprendere l’importanza dell’innovazione e del potere delle connessioni personali. Mahesh Ramanujam (presidente e amministratore delegato del Green Building Council degli Stati Uniti ) ha preso la parola, spiegando che questo tipo di movimento ambientale è costruito da milioni di persone: le persone comuni, come gli educatori, i proprietari di imprese e tutti tra gli altri, sono gli eroi del movimento. Ramanujam ha introdotto il dibattito sui Boschi Verticali menzionando Stefano Boeri, architetto italiano pioniere di un nuovo tipo di ecosistema urbano, creato da centinaia di alberi ricoprono gli edifici. Il Bosco Verticale ha la capacità di rimuovere l’anidride carbonica e le polveri inquinanti presenti nell’aria. Un sistema che potrebbe essere impiegato in paesi come la Cina, tra i più inquinati nel mondo.