SÃO PAULO CALLING

gennaio 26, 2012

Domani 27 Gennaio 2012 alle 18:30 verrà inaugurata al Centro Cultural Sao Paulo (Brasile) ” Sao Paulo Calling”:
un progetto sugli insediamenti informali, promosso dalla Segreteria de Habitaçao di Sao Paulo e curato da Stefano Boeri.

A partire dagli anni ’80 la liberalizzazione del mercato globale e l’ espansione repentina di alcune città del mondo, hanno generato delle situazioni metropolitane così estese e complesse che molte amministrazioni locali e statali sono state incapaci di pianificarne e controllarne lo sviluppo.

Città come San Paolo, Medellin, Nairobi e Mumbai sono cresciute grazie a processi di costruzione ed espansione di carattere informale, conseguenza dell’incapacità delle politiche pubbliche di prevenire le mutevoli esigenze urbane.

Ma questo fenomeno non è sufficiente per descrivere le dinamiche urbane degli ultimi 30 anni.

I processi che hanno caratterizzato la crescita delle città, infatti, sono molti e diversi: Mosca, sviluppatasi sotto un controllo statale molto rigido, con il crollo del regime comunista ha assistito all’esplosione di economie informali strettamente legate al mercato liberista; Roma, invece, attraversata da crescenti flussi migratori verso i paesi del ‘Primo Mondo’ dimostra come sistemi troppo burocratizzati siano incapaci di accogliere e assorbire le diversità.

Riflettendo su alcune esperienze mondiali ci sembra interessante leggere le trasformazioni urbane, politiche e sociali delle città a partire proprio dagli insediamenti informali che hanno incubato e di condividere il sapere che si è creato da una miriade di esperienze isolate, istituzionali e non, ma che ancora non ha trovato sintesi in modelli di intervento di riferimento.

L’obiettivo è di svelare la vitalità culturale e la dinamicità economica degli insediamenti informali auto-organizzati. Due caratteri sorprendenti e poco considerati che, senza sottovalutare la povertà di servizi e infrastrutture, chiedono alle politiche pubbliche delle grandi metropoli un indirizzo nuovo e più articolato negli interventi sulle “Favelas”.

Promosso dalla Segreteria de Habitaçao e curato da Stefano Boeri, San Paolo Calling è il progetto che ci porterà tra Gennaio e Giugno 2012 a scoprire sia gli angoli più squallidi che le imprese più incredibili del mondo, a confrontare gli insediamenti informali e a tessere insieme i frammenti migliori di chi la città la cammina, la vive e la trasforma.

Per sei mesi una mostra analizzerà le caratteristiche, le differenze, le cause degli insediamenti informali di Roma, Nairobi, Medellin, Mumbai, Mosca, Baghdad e Bangkok, e sei momenti di discussione faranno di San Paolo la capitale mondiale del dibattito sulla trasformazione delle città contemporanee.

Convinti che l’autodeterminazione dei bisogni e l’autorganizzazione imprenditoriale sia il primo aspetto da considerare e incentivare per una corretta azione politica e urbana, ogni mese una favela di San Paolo ascolterà le lezioni e i dibattiti di ospiti internazionali e li accompagnerà con mercati di strada, feste, musica e tornei di calcio, non solo per avvicinare chi di città parla con chi la città la vive, ma anche perché i tre milioni di persone che vivono negli insediamenti informali siano protagonisti attivi delle trasformazioni e delle sue teorizzazioni.

Contemporaneamente il Centro Cultural Flavio de Carvalho, oltre ad ospitare la mostra prodotta in collaborazione con Multiplicity.Lab, Urbz, Comune di Medellin, Laboratorio Arti Civiche, Strelka Institute e Liveinslums, raccoglierà le voci delle comunità rendendo gli esponenti più importanti dell’architettura, della letteratura, dell’arte e della politica internazionali uditori oltre che oratori.

San Paolo Calling è una ricerca, una esposizione, una discussione, ma é anche la coscienza che sia necessario prendere delle decisioni.

CREDITS

Curato da

Stefano Boeri

Promosso da

Segreteria de Habitaçao di San Paolo

Scintific Committee

Elisabete França

Eliene Rodrigues Coelho

Lorenza Baroncelli

Antonio Ottomanelli

Azzurra Muzzonigro

Carlos Marios Rodriguez

Francesco Careri

Francisca Insulza

Gaetano Berni

Giancarlo Mazzanti

Matias Echanove

Pietro Pezzani

Rahul Srivastava

Silvia Orazi

Supporto Comitato Scientifico

Keila Prado Costa

Lucy Cunha Santana

Michele Brunello

 

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.