ROVERETO MASTERPLAN

marzo 22, 2003

L’apertura, nel 2002, del MART il Museo d’Arte Contemporanea, la nuova domanda di turismo culturale e il previsto insediamento a Rovereto di una serie di nuove facoltà universitarie (con 5.000 studenti nel 2005), comportano una radicale revisione dell’attuale P.R.G.. La variante propone una diversa organizzazione di tre nodi centrali, messi in relazione da un nuovo sistema di percorsi e spazi verdi. I tre luoghi investiti dal progetto sono il Mart, l’area dismessa del Follone – un grande vuoto urbano nel centro storico – e il ripensamento del sistema stazione FS e stazione autocorriere, con l’intento di risolvere la cesura che lo scalo ferroviario ha creato fra il centro e le aree dello sviluppo recente ad ovest. La variante propone un sistema di intervento che coinvolge, oltre all’amministrazione pubblica, altre rilevanti istituzioni quali l’Opera Universitaria, il Mart e l’Università, ma anche una serie di operatori privati (compagnie alberghiere, attività terziarie).

Informazioni progetto

luogo: Rovereto, Italy
incarico: variante al Piano Regolatore Comunale
anno: 2003
committente: Comune di Rovereto

Progetto architettonico:

BOERISTUDIO (Stefano Boeri, Gianandrea Barreca, Giovanni La Varra)

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.