Casa Bosco

March 5, 2010

Casa Bosco is a project for low-cost, fast-construction, housing units prefabricated in wood. Derived from a concept of low density infill housing that is configured through the combination of series of  modules the project presents a series of distinctive characteristics:Casa Bosco è un progetto dimoduli abitativi prefabbricati in legno, a basso costo e rapida realizzazione che presenta 5 caratteristiche distintive rispetto a molti altri progetti di edilizia a basso costo:

1. è ottimale per interventi di sutura di piccole aree urbane e periurbane non utilizzate (come le ex aree a standard a Milano) che potrebbero servire a rilanciare un’offerta di vera edilizia sociale in affitto (non convenzionata in vendita ecc).
2. proprio per la sua flessibilità, il progetto permette di comporre tipologie di utenti miste (studenti, famiglie con disagio abitativo, giovani coppie, ecc..), evitando di creare ghetti.
3. la presenza di micro-moduli abitativi permette il coinvolgimento dei futuri utenti nella scelta del layout dell’appartamento.
4. l’utilizzo estensivo del legno permette di attivare una intera filiera produttiva, che a Milano e nell’area milanese muove un sistema articolato di piccole e medie aziende.
5. il progetto prevede un protocollo di compensazione ambientale (piantumazione di alberi), che può attivare un ciclo produttivo e di consumo di energia a scarto zero (biomasse derivate dalla diradamenti boschivi, prodotti intercalari, produzione di prossimità, ecc).

Informazioni progetto
luogo: Milano, Italia
incarico:
anno: 2009
committente:
superficie costruita:
importo:

Una proposta di Stefano Boeri Architteti e Camillo Agnoletto
Progetto architettonico: Stefano Boeri Architetti
Team:
Chiara Quinzii (Coordinatore)
Cristina Drapic
Corrado Longa
Davide Rapp1. The project it is ideal for unused small urban and periurban areas and can thus be used as to fill in or stitch together urban fabric while helping to re-launch policies for rent-based social housing.
2. Due to its flexibility, the project allows the composition of differentiated users (students, low income families, young couples, etc.) avoiding the creation of ghettos.
3. The presence of micro modules permits the participation of future inhabitants in the final layout of the apartment.
4. The extensive use of wood permits the activation of the complete production chain that within the Milanese area moves an articulated system of small and medium sized companies.
5. The project foresees the creation of a protocol of environmental compensation (planting of trees) that can activate a cycle of production and consumption of energy that does not produce waste (biomass derived from forest maintenance, intermediate products, production by proximity etc.).

Project Information
location: Milano, Italy
year: 2009
client:
commission:
built area:
budget:

A proposal by Stefano Boeri Architteti e Camillo Agnoletto
Architectural Design: Stefano Boeri Architetti
Team:
Chiara Quinzii (Coordinatore)
Cristina Drapic
Corrado Longa
Davide Rapp

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.