ENEL BAGNORE 3

marzo 15, 1997

Nelle colline del Monte Amiata, nei pressi di Grosseto, l’ENEL (Ente Pubblico Italiano dell’Energia Elettrica) ha costruito un grande impianto geotermico di cui, successivamente, ha voluto ridurre l’impatto visivo ed ambientale. Invece di nascondere o mimetizzare la centrale, abbiamo deciso di trasformarla in un landmark, restituendole la dignità architettonica di una grande “macchina utile” nel paesaggio toscano.

La nuova centrale è composta – oltre che dai 2 edifici delle turbine e delle torri di raffreddamento – da un sistema di lame d’acciaio cor-ten di varie lunghezze autosostenute ed appoggiate all’edificio, insieme a due pannelli d’acciaio di rivestimento e protezione dei lati corti dell’edificio di contenimento delle torri di raffreddamento. La grande struttura sospesa crea una relazione tra i due impianti, componendoli come un’unica figura nel paesaggio scosceso del Monte Amiata.

Project information

location: Milan, Italy
commission: preliminary project
year: 1997
client: ENEL
built area: 6.400 sqm
budget: 720.000 €

Architectural Design:
STEFANO BOERI

 

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.