Rovereto MasterplanRovereto: Variante al Piano Regolatore Generale

March 22, 2003

The need of rethinking the masterplan of Rovereto comes from some considerations over the speed of changes taking place in the city, and not deepened yet from the right point of view. Three main issues of mutation were identified: tourism, university and infrastructureL’apertura, nel 2002, del MART il Museo d’Arte Contemporanea, la nuova domanda di turismo culturale e il previsto insediamento a Rovereto di una serie di nuove facoltà universitarie (con 5.000 studenti nel 2005), comportano una radicale revisione dell’attuale P.R.G.. La variante propone una diversa organizzazione di tre nodi centrali, messi in relazione da un nuovo sistema di percorsi e spazi verdi. I tre luoghi investiti dal progetto sono il Mart, l’area dismessa del Follone – un grande vuoto urbano nel centro storico – e il ripensamento del sistema stazione FS e stazione autocorriere, con l’intento di risolvere la cesura che lo scalo ferroviario ha creato fra il centro e le aree dello sviluppo recente ad ovest. La variante propone un sistema di intervento che coinvolge, oltre all’amministrazione pubblica, altre rilevanti istituzioni quali l’Opera Universitaria, il Mart e l’Università, ma anche una serie di operatori privati (compagnie alberghiere, attività terziarie).

Informazioni progetto

luogo: Rovereto, Italy
incarico: variante al Piano Regolatore Comunale
anno: 2003
committente: Comune di Rovereto
superficie costruita:
importo:

Progetto architettonico:
BOERISTUDIO (Stefano Boeri, Gianandrea Barreca, Giovanni La Varra)
Team:
. An opening event was planned for each of them: future scenarios were finally drawn from this background, the objective being a major transformation of both the town and the way to experience it. The project will find some strategic areas to improve in connection with the new face of the city.

Project information

location: Rovereto, Italy
commission: new masterplan
year: 2003
client: Comune di Rovereto
built area:
budget:

Architectural Design:
BOERISTUDIO (Stefano Boeri, Gianandrea Barreca, Giovanni La Varra)
Team:

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.