Incubatore per l’arteIncubatore per l’arte

April 22, 2008

The project for the Art Incubator is inserted within the Isola Masterplan, one of the vastest plans for the recovery of unused areas in the center of Milan. Il progetto dell’Incubatore per l’arte si inserisce all’interno del PII Isola-De Castilla, uno dei più vasti piani di recupero di aree dismesse nel centro cittadino.It is intended as one of the new public buildings and is located on one of the limits of the future Parco della Biblioteca degli alberi (Library of Trees park) and in direct relation to the Fondazione Catella and its annex garden, thus constituting part of a new and significative space of encounter and socialibility.

The new building, that substitutes the volume of its predecessor, a building of industrial character, intends to recuperate and remember in its use of simple and relatively economical materials, the productive nature of the area. From a volumetric point of view, the building offers otself as a covered gallery, a passageway between the city and the new park.

The project forsees the realization of spaces dedicated to handcraft and association activities of small workshops and craftspeople traditional in the area, within a two storey volume of almost 500 square meters.

Externally the building is a single, simple parallelepiped enriched with a series of elements that mediate between exterior and interior and thet serve to amplify the activities to be held outdoors; towards the south a large covered space that contains a large staircase to be used for public events, whiloe towards the east a large canopy shelters the lower part of the facade and part of the external paving.

Project Information
Location: Milano, Italia
Commission
Year: 2008 (on going)
Client:
Built area: around 800 mq
Budget:

Architectural Design
Boeri Studio (Stefano Boeri, Gianandrea Barreca, Giovanni La Varra)
Team:
L’incubatore per l’arte sarà uno dei nuovi edifici pubblici per la città di Milano e si posizionerà sui bordi del futuro Parco della Biblioteca degli alberi e in diretta relazione con la fondazione Catella e il nuovo giardino annesso, costituendo con questi un nuovo significativo spazio di socializzazione e incontro.

Il nuovo edificio, che sostituisce nella consistenza volumetrica e nel sedime un precedente edificio a carattere industriale, vuole recuperare e ricordare, nell’utilizzo di materiali semplici e relativamente economici, il carattere produttivo dell’area. Da un punto di vista volumetrico il nuovo edificio si offre come una sorta di galleria coperta, come passaggio tra la città e il nuovo parco.

Il progetto prevede la realizzazione di spazi dedicati alle attività artigianali e alle attività associative con un volume di forma rettangolare contenente due livelli, per un totale di 487 mq.
Esternamente l’edificio si presenta quindi come un semplice parallelepipedo arricchito da alcuni elementi che mediano tra lo spazio interno e quello esterno e che servono ad amplificare lo spazio per le attività all’aperto anche durante le giornate di cattivo tempo; verso sud un grande spazio copre la gradinata, mentre verso est una tettoia a sbalzo ripara la parte bassa della facciata e parte dello spazio esterno pavimentato.

Informazioni Progetto
luogo: Milano, Italia
incarico:
anno: 2009 (in corso)
committente:
superficie: circa 800 mq
importo:

Progetto Architettonico
Boeri Studio (Stefano Boeri, Gianandrea Barreca, Giovanni La Varra)
Team:

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.